Torna Librinfesta, festa del Libro e della Lettura!

libriLeali delle Notizie collaborerà anche quest’anno per la realizzazione alla nuova edizione, la seconda, di “Librinfesta. Giornata del Libro e della Lettura”, organizzata per sabato 21 aprile dall’amministrazione comunale-assessorati alla cultura e al commercio, con la collaborazione appunto della nostra associazione, ma anche della Consulta Cultura e di altre associazioni locali. Un’edizione, ancor più accattivante e coinvolgente di quella, già ricca, con la quale Ronchi dei Legionari ha esordito lo scorso anno. Nei giorni scorsi il primo incontro organizzativo della kermesse, incontro che ha visto attorno al tavolo tutti gli attori principali, pronti a dedicare alla città un altro appuntamento culturale di richiamo che, va detto, sarà riproposto in occasione della giornata mondiale del libro e del diritto d’autore , indetta dalla conferenza generale dell’Unesco. Importante, così come ha preannunciato l’assessore comunale al commercio, Marta Bonessi, sarà il coinvolgimento dei commercianti, in modo da trasformare “Librinfesta” un’occasione di richiamo e di sviluppo. Così come lo scorso anno sarà messo in cantiere un concorso per la miglior vetrina a tema, mentre, novità, sarà una gara di book sharing tra i diversi esercizi. Chi avrà raccolto più proseliti all’interno del proprio bar, trattoria o negozio, si aggiudicherà la vittoria. Ancora una volta, nel corso di tutta la giornata, si alterneranno presentazioni di libri, letture animate ed incontri per i più piccoli, ma è prevista l’apertura straordinaria di villa Vicentini Miniussi, dove saranno allestite alcune mostre, della villa Romana di via dei Raparoni e dell’antiquarium. Le bancarelle delle case editrici, delle librerie, ma anche di venditori di libri usati e da collezione, poi, troveranno posto nella piazzetta della biblioteca, nella zona pedonale di piazza dell’Unità d’Italia e nell’area accanto all’auditorium, mentre sarà chiusa al traffico la parte della piazza che si sviluppa proprio dinnanzi a questa struttura. Un programma intenso che, coordinato dalla biblioteca comunale e dall’associazione culturale Leali delle Notizie, si svilupperà dalle 10 alle 19. Un programma sul quale si sta lavorando e che sarà messo a punto nelle prossime settimane. “Ancora una volta – ha detto l’assessore alla cultura, Mauro Benvenuto – l’amministrazione comunale ha ritenuto di promuovere un evento in occasione di questa speciale giornata dedicata all’editoria. Ascoltare, leggere e incontrarsi, passando per la collaborazione creativa dei lettori appassionati, rappresenta un momento imprescindibile per la crescita personale e culturale di ogni individuo. Così crediamo che l’evento rappresenterà un volano di crescita per il nostro territorio, proprio come è già avvenuto lo scorso anno. Ma vogliamo sempre migliorare e crescere, dando sempre maggior spazio alla cultura ed a tutte le sue declinazioni”.

Annunci

Un anno con “Leali delle Notizie”. Grazie a tutti ed arrivederci al 2018.

Un altro anno sta per tramontare. Un altro anno di vita, il terzo per la precisione, per l’associazione culturale Leali delle Notizie di Ronchi dei Legionari-, un sodalizio che, sorto nel marzo del 2015, anche nei dodici mesi che sono ormai quasi alle nostre spalle, ha saputo offrire molto e contribuire alla crescita culturale del nostro territorio. E’ il tempo dei bilanci e, possiamo dirlo con orgoglio, anche nel 2017 sono stati tanti gli appuntamenti promossi direttamente dalla nostra associazione o che l’hanno vista collaborare con altre realtà dell’isontino e non. Ancora una volta abbiamo dato spazio all’arte contemporanea, promuovendo, nella nostra saletta espositiva, ben cinque appuntamenti racchiusi nel contenitore “Arte e Territorio” che hanno voluto dare spazio, notorietà e vigore alla produzione artistica di chi, come detto, opera e lavora con la contemporaneità dell’arte. Ancora una volta, poi, la nostra proposta è stata inserita, grazie alla collaborazione con “Transmedia Arti Visive”, nel circuito nazionale di Amaci in occasione della Giornata del Contemporaneo. Ad Aprile, poi, siamo stati in prima linea, assieme ad Amministrazione Comunale e biblioteca “Sandro Pertini”, ma anche alla stretta collaborazione con le associazioni della Consulta culturale ronchese, per l’organizzazione della prima edizione di “Librinfesta”, promossa in occasione della Giornata Mondiale del Libro. Poi, a Giugno, ecco la terza edizione del “Festival del Giornalismo”, passato dalle tre giornate iniziali a ben 5, con 40 ospiti, una ventina di appuntamenti e, la grande novità, delle migliaia di visualizzazioni dei nostri prodotti sui social network. Quindi, per il secondo anno consecutivo, abbiamo proposto il ciclo “Punti di contatto”, abbinando l’editoria alla discussione ed all’approfondimento, mentre ha esordito a Settembre “Ascoltare la guerra”, con due appuntamenti davvero di forte richiamo dedicati ad aspetti inediti dei conflitti passati ed in atto. Collaborazioni ce ne sono state molte, come in occasione della serata promossa dall’Anpi e che è stata dedicata alla figura di Giulio Regeni e di tutti i ragazzi come lui, mentre non va certo dimenticata l’apertura, al “Trieste Airport” di Ronchi dei Legionari, del gettonatissimo book-sharing che è stato un altro trampolino di lancio per il nostro cammino futuro. Collaborazioni sono state messe in atto, poi, con “Pordenonelegge”, con la Società filarmonica “Giuseppe Verdi” e con l’Unuci di Monfalcone, ma anche con l’Amministrazione Comunale e la Pro Loco di Staranzano e con il Comune di Poggio Mirteto, in provincia di Rieti. Nelle settimane scorse, poi, abbiamo indetto la prima edizione del premio dedicato alla giornalista maltese Daphne Caruana Galizia che sarà consegnato nellla giornata conclusiva del “Festival del Giornalismo” edizione 2018. Il 2017 sta per concludersi e non possiamo non ricordarlo come un anno importante per la nostra associazione che, superate le vacanze di fine anno, tornerà a mettersi in moto per programmare l’intensa attività del 2018. Mentre si chiude quest’annata intensa vogliamo ringraziare di cuore tutti coloro che ci sono stati vicini, che hanno aderito ai nostri appuntamenti, che ci hanno sostenuto e che ci hanno aiutato a superare le tante difficoltà di ogni giorno. Grazie e che, per voi tutti, il 2018 sia un anno sereno, importante, intenso e fruttuoso per la vita culturale ed interiore di tutti.

Buon Anno a Tutti!!!!

Auguri a tutti!!!! Nessuno escluso

Il Natale, ormai, bussa alle porte e presto, molto presto, sarà 2018. Per l’associazione culturale Leali delle Notizie questa è ancora una volta l’occasione per ripercorrere le tappe che hanno contrassegnato il 2017 ma, ancor di più, per ringraziare tutti, davvero tutti, nessuno escluso. Ringraziare chi ci ha permesso di percorrere un altro anno ricco di appuntamenti, di gioie e di momenti di crescita. Dire grazie a chi ci ha sostenuto, ognuno nei modi che credeva più opportuni. Aiuti finanziari, grandi o piccoli che siano, aiuti materiali, aiuti morali, pacche sulla spalle e parole di incoraggiamento che ci hanno fatto solo del bene. Ci hanno aiutato a svolgere il nostro lavoro, ad organizzare non solo il Festival del Giornalismo, ma anche tanti appuntamenti culturali di diverso genere, mostre, presentazioni di libri, conferenze ed altro ancora. Molti, moltissimi, istituzioni pubbliche, aziende, semplici cittadini hanno colto il nostro invito, quello di ampliare l’offerta culturale e farla diventare sempre più grande, più significativa. A tutti loro noi diciamo grazie, grazie davvero per tutto quello che hanno fatto, nella speranza che i nostri appuntamenti, fatti con passione, volontà e tenacia, siano piaciuti e siano stati apprezzati. Abbiamo ancora molto da fare per “diventare grandi”, ma a tutti coloro che ci sono vicini vogliamo dire che ce la metteremo ancora una volta tutta. Grazie ed ancora grazie e che, per tutti voi che ci leggete e ci sostenete, che sia un Natale sereno, attorniato dal calore di chi vi vuol bene e che il nuovo anno porti serenità, pace e voglia di proseguire con tenacia nel cammino che avete intrapreso.

Auguri a tutti!!!!

Auguri_2018_Leali2

 

Inaugurata con le poesie di Francesca Cerno la personale di Enea Romanelli

E’ stata inagurarata sabato 16 Dicembre 2017, nella saletta espositiva della nostra sede, “Simbiosi”, la personale di Enea Romanelli. Una vernice impreziosita dalla lettura di alcune poesie di Francesca Cerno. Qui sotto l’intervento del direttore artistico, Salvatore Puddu. La mostra potrà essere visitata sino al 21 Gennaio 2018 e rientra nel ciclo “Arte e Territorio”, messo in cantiere dall’associazione Leali delle Notizie con la collaborazione dell’Amministrazione Comunale, della Banca di Credito Cooperativo di Turriaco e della Tabaccheria Finatti.

E con piacere che presento questo ultimo evento di Arte e Territorio del 2017, che vede come protagonisti l’artista Enea Romanelli e la scrittrice Francesca Cerno. Simbiosi è il titolo del progetto che presentano questa sera, dove le immagini dei quadri vengono supportate dalle poesie di Francesca Cerno.

Nato a Udine, Enea Romanelli, vive e lavora a Tavagnacco (UD). Autodidatta è attivo nel campo delle Arti Figurative a partire dalla seconda metà degli anni Sessanta.

Nel tempo, per eseguire le sue opere, soprattutto collage, si è servito dei più disparati materiali: carte di giornale, tele di sacco, plastica, pastelli.

Per costruire un’immagine abbiamo bisogno di tre elementi fondamentali che sono la linea, il colore, il chiaroscuro, dalla Preistoria ai tempi nostri sono stati usati per creare opere d’arte.

Ma forse questi elementi tradizionali non bastano per analizzare meglio le opere di Enea Romanelli.

Ritorniamo un po’ indietro nel tempo e andiamo a vedere cosa stava

accadendo in Italia negli anni 60 – 70.

Un periodo di lotte politiche, proteste e terrorismo. Furono anni tanto controversi sul fronte politico e sociale quanto sorprendenti per l’arte, a tal punto da segnare una svolta nel linguaggio delle arti figurative e una ulteriore proiezione verso l’arte contemporanea. Abbiamo il fiorire di molte correnti e movimenti artistici, uno di questi è l’Arte Povera.

Il movimento nasce in aperta polemica con l’arte tradizionale, della quale rifiuta tecniche e supporti per far ricorso, appunto a materiali “ poveri “ come terra, carte, cartoni, ferro, stracci, legno, plastica, scarti industriali, ecc… . Naturalmente l’introduzione di questi materiali da una grande libertà di azione creativa agli artisti.

E guarda caso questi sono i materiali che troveremo nelle opere esposte in questa mostra.

Nei lavori di Enea Romanelli è inoltre ben radicata una forma di rispetto verso i materiali che usa per la realizzazione delle sue opere, creando quel dialogo intimo tra artista e materia, dove talvolta la materia stessa suggerisce all’artista come procedere nel suo iter creativo.

Nascono così delle texture molto raffinate dove l’opera viene concepita come un progetto di WORK IN REGRESS anziché in PROGRESS per ritornare all’essenzialità delle forme.

Concludendo potrei dire che nelle opere di Enea l’arte interviene sempre “ dopo “. Dopo che i materiali dell’arte sono già stati “ usati “ e consumati. Essi ci parlano di un ricordo e ci sollecitano a pensare a tutto ciò che è avvenuto nelle vita precedente di quei materiali prima che fossero definitivamente fissati nell’immobilità dell’opera d’arte.

Salvatore Puddu

Le foto sono di Ivan Bianchi

 

S’inaugura sabato 16 Dicembre “Simbiosi” di Enea Romanelli, con la performance di Francesca Cerno

Verrà inaugurata sabato 16 dicembre alle 18.30 nella barchessa di Villa Vicentini Miniussi a Ronchi dei Legionari (piazzetta Francesco Giuseppe I), sede dell’Associazione Culturale Leali delle Notizie, la mostra “Simbiosi” dell’artista udinese Enea Romanelli. La vernice di “Simbiosi” vedrà anche la performance poetica della scrittrice Francesca Cerno. “Ci pregiamo di ospitare nella nostra sede un artista di esperienza e di fama internazionale. L’esposizione di Romanelli – dice il presidente dell’associazione, Luca Perrino – amplia il nostro raggio di azione, attribuendo al ciclo Arte e Territorio un valore più che regionale. Anche questa volta ospiteremo nei locali della sala espositiva opere d’arte contemporanea che non sempre risulta essere di facile comprensione, ma che sicuramente fa nascere emozioni e sensazioni di grande forza e che viene apprezzata sempre più dai tanti visitatori che vengono a visitare le esposizioni “. Inserita nel ciclo “Arte e territorio”, l’esposizione, che sarà presentata dal direttore artistico del ciclo Arte e Territorio. Salvatore Puddu sarà visitabile dal 16 dicembre al 21 gennaio, aperta il mercoledì dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19, giovedì dalle 17 alle 19 e il sabato dalle 10 alle 12. La mostra viene organizzata grazie al contributo della Banca di Credito Cooperativo di Turriaco e della Tabaccheria Finatti.

BIOGRAFIA di ENEA ROMANELLI

Enea Romanelli è nato a Udine, vive e lavora a Tavagnacco (UD).

Autodidatta, è attivo nel capo delle arti visive a partire dalla seconda metà degli anni Sessanta. Nel tempo per eseguire le sue opere, soprattutto collage, si è servito dei materiali più disparati, carte di giornale, tele di sacco, plastica, pastelli. A fondamento della sua visione del mondo, c’è l’analisi dei motivi per cui l’uomo è attanagliato dall’angoscia esistenziale. Le sue opere astratte rappresentano uno scandaglio sul significato profondo della vita. Diverse le personali e le collettive che lo hanno visto a Stoccolma, Praga, Buenos Aires, Bologna, Milano, Padova, oltre che nel nativo Friuli Venezia Giulia.

BIOGRAFIA di FRANCESCA CERNO

Il viaggio nella scrittura di Francesca Cerno inizia nel 2004, quando vince un concorso letterario nazionale con un racconto breve. Co-autrice di testi professionali e di narrativa (Lupetti Editore, Forum e Terraferma), ha ricevuto diverse menzioni d’onore per premi di poesia ed è stata selezionata per sette raccolte antologiche. Con Campanotto Editore, pubblica nel 2011 la prima silloge Pieghe di Mare, seguita nel 2014 da Incidenti del Cuore, finalista al Premio Internazionale Mario Luzi, e nel 2016 Etere, presentata con una performance live multimediale. Dal 2017 scrive racconti brevi per il Messaggero Veneto, con cui collabora.

E’ online il regolamento del premio dedicato a Daphne Caruana Galizia

Pubblichiamo di seguito il regolamento del primo premio giornalistico alla memoria della giornalista maltese Daphne Caruana Galizia, indetto dalla nostra associazione.

 

REGOLAMENTO DEL PREMIO GIORNALISTICO

ALLA MEMORIA DI DAPHNE CARUANA GALIZIA

 

L’Associazione culturale ‘Leali delle Notizie’ bandisce la 1a edizione del Premio giornalistico ‘Daphne Caruana Galizia’ alla memoria della giornalista maltese e che sarà consegnato in occasione della quarta edizione del “Festival del Giornalismo” in programma dal 5 al 9 giugno prossimi a Ronchi dei Legionari.

Art. 1 – OGGETTO DEL BANDO

Premiare un operatore del mondo dell’informazione che si sia distinto, in Italia come all’estero, con le sue inchieste e le sue ricerche, anche mettendo a repentaglio la sua vita e spesso anche quella della sua famiglia.

Art. 2 – SELEZIONE DEI VINCITORI

La selezione del vincitore sarà effettuata in una rosa di nomi proposti al comitato scientifico dall’associazione promotrice del premio e scelti tra gli operatori dell’informazione a livello nazionale ed internazionale.

La scelta del comitato scientifico è insindacabile.

Art. 3 – COMITATO SCIENTIFICO

Il comitato scientifico valuterà le caratteristiche dei candidati e comunicherà la scelta al direttivo dell’associazione.

La composizione del comitato scientifico sarà comunicata tempestivamente dall’associazione non appena saranno noti i nomi dei componenti.

Art. 4 – PREMIAZIONE

Il vincitore sarà premiato in occasione del Festival del Giornalismo organizzato dall’associazione culturale Leali delle Notizie (data, ora e luogo saranno stabiliti dal Consiglio Direttivo dell’Associazione e comunicati tempestivamente).

Art. 5 – PREMIO

Il premio consisterà in una targa nominale realizzata appositamente e in una quota in denaro che l’associazione promotrice verserà ad un associazione o ente benefico indicato dal vincitore.

Art. 6 – MODIFICHE

L’organizzazione si riserva di apportare modifiche a questo bando, qualora si rendesse necessario per cause di forza maggiore, impegnandosi a darne notizia mediante gli organi di stampa.

Promotore del premio: Associazione Culturale ‘Leali delle Notizie’, piazzetta Francesco Giuseppe I, 1, 34077, Ronchi dei Legionari (GO).

Tel. 0481777625

Al via la campagna tesseramento per il 2018

Ha preso il via la campagna soci per il 2018. Sostenere l’attività dell’associazione “Leali delle Notizie” è facile e per nulla dispendioso. Bastano solamente 5 euro e si può diventare soci sostenitori di un’associazione culturale che, fondata nel 2015, ha già saputo proporre numerose iniziative. “Vogliamo diventare più grandi, vogliamo proporre nuove iniziative – dice la vicepresidente, Cristina Visintini – ma abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti voi. Quindi non esitate, fatevi avanti e diventare soci. Abbiamo anche bisogno di nuovi collaboratori, di forze fresche che ci permettano di centrare nuovi ed importanti obiettivi”. La sede di piazza Francesco Giuseppe I a Ronchi dei Legionari è sempre aperta, il mercoledì, dalle 10 alle 12 e dalle 17.30 alle 19 ed il sabato, dalle 10 alle 12. Per qualsiasi informazione si può scrivere alla mail: lealidellenotizieronchi@gmail.com o telefonare ai numeri 0481777625 e  3489321162. Il sito internet dell’associazione è: www.lealidellenotizie.wordpress.com.

15.06.2017 Inaugurazione Festival e Mostra di Giovanni Montenero