“Raccontare il quotidiano: la cronaca locale”. Incontro dedicato al giornalismo del territorio mercoledì 3 Ottobre alle 18.30

Sarà dedicato al racconto della cronaca locale e come questo è cambiato nel tempo, l’incontro di mercoledì, che, curato dall’Associazione Culturale Leali delle Notizie, rientra nel programma della seconda edizione di “Zornade Bisiache” organizzata dall’Associazione Culturale Bisiaca. Il tema conduttore degli incontri è “Temp – tempo”, non solo come ricordo del passato e nostalgia, ma anche, come sottolinea il presidente dell’Associazione Culturale Bisiaca, Ivan Portelli, come “la costruzione del tempo futuro partendo dall’esperienza del passato”. Tra i vari appuntamenti, che si svolgeranno fino al 7 ottobre in vari comuni e dedicati all’arte, alla poesia, all’archeologia industriale, ma anche all’agricoltura, alla musica, agli anni della prima guerra mondiale, ci sarà anche l’incontro di mercoledì 3 ottobre, alle 18.30, nell’auditorium comunale di Ronchi dei Legionari “Raccontare il quotidiano: la cronaca locale” curato da Leali. La serata sarà dedicata al giornalismo e ai giornali del territorio, ai loro cambiamenti nel corso del tempo, ma soprattutto ai giornalisti che hanno raccontato e che stanno raccontando la cronaca della Bisiacaria. Un viaggio nella cronaca del tempo, ma anche dei temi di attualità cercando di analizzare come è cambiato il modo di scrivere una notizia. Protagonisti dell’incontro saranno Fabio Malacrea già caposervizio della redazione di Monfalcone del quotidiano “Il Piccolo”, Luca Perrino giornalista de “Il Piccolo” e Ivan Bianchi giornalista de “Il Friuli” e di Telefriuli. Saranno moderati dalla giornalista Cristina Visintini.

Ronchi dei Legionari accoglie la ciclostaffetta per Giulio Regeni

E’ stata piazza Unità di Ronchi dei Legionari, la prima tappa della ciclostaffetta “A Roma per Giulio”, organizzata da BisiachinBici e sostenuta, fin dal primo momento, dall’associazione culturale ronchese Leali delle Notizie. Dopo la partenza dal collegio del Mondo Unito di Duino e la sosta a Monfalcone per aggregare altri ciclisti, i ciclostaffettisti Alessio Russi, Paolo Biasi e Sandro Sandrin accompagnanti da oltre un centinaio di “pedalatori” si sono fermati a Ronchi per raccogliere l’ideale testimone della solidarietà dall’amministrazione comunale e dall’associazione Leali delle Notizie, oltre a ricevere in dono un gagliardetto dell’Anpi, che i tre, come da invito della presidente dell’Anpi ronchese Marina Cuzzi, porteranno con loro a Roma, simbolo di richiesta di giustizia, verità e libertà. Circondati dal “popolo giallo”, (ovvero dalla tante persone che vogliono testimoniare sostegno e solidarietà con la famiglia Regeni indossando magliette, cappelli, striscioni o anche solo piccolo bracciali gialli)i genitori di Giulio, Paola Deffendi e Claudio Regeni sono stati accolti dal sindaco di Ronchi, Livio Vecchiet che si è augurato che la ciclostaffetta “riesca a raggiungere l ‘obiettivo che si proposta: ottenere verità e giustizia per Giulio. Noi partecipiamo con il cuore e con la nostra solidarietà a questa iniziativa che è già riuscita a raccogliere attorno a sè tanta partecipazione”. “Siamo la gente del fare e per questo chiediamo che oltre alla tante parole, ci siano i fatti. Ci auguriamo – ha detto il presidente de Leali delle Notizie, Luca Perrino – che la ciclostaffetta smuova le coscienze di tutta Italia e porti a Roma la forza della richiesta di giustizia e verità per Giulio. Lo potrà fare se sapremo agire tutti assieme”. Accompagnati ma non spaventati dalla pioggia, i tre ciclostaffettisti accompagnati da un lungo corteo di ciclisti hanno poi raggiunto Fiumicello, dove in piazzale dei Tigli hanno ricevuto dalle mani di Paola e Claudio una lettera che, giunti a Roma,il prossimo 3 ottobre, consegneranno ai rappresentanti del Governo. Una lettera i cui contenuti non sono stati resi pubblici, “perchè tutto potrebbe cambiare nei prossimi giorni o nelle prossime ore – ha detto mamma Paola, ringraziando assieme a papà Claudio tutti i partecipanti – In Egitto tanti sanno chi era Giulio e confidano in lui perchè sono convinti che se riusciremo a sfondare il muro del silenzio e ad avere la verità, saranno aiutati anche tanti egiziani. E noi vogliamo questo. In base a quello che accadrà forse potremo anche cambiare la lettera, ma ciò che non cambia è la necessità di giustizia e verità. Anche per Amal Fathy, moglie di Mohamed Lofty, attivista per i diritti umani in Egitto e consulente della nostra famiglia. Amal è stata arrestata con accuse pretestuose e attualmente si trova in detenzione solo perchè il marito ha accettato di aiutarci”. Prima della partenza della ciclostaffetta per Cervignano e le tappe successive, un saluto è stato portato anche dai ragazzi del consiglio dei giovani di Fiumicello (di cui anche Giulio aveva fatto parte), da don Gigi Fontanot già parroco del comune della Bassa Friulana e amico di Giulio, dai giovani dell’Unesco e dal sindaco di Fiumicello Laura Sgubin, che ha sottolineato come servano “solidarietà e speranza per tutti i Giulio del mondo: devono però essere dimostrate e agite nella concretezza”. E prima di ripartire per dare veramente l’avvio alla staffetta, Alessio Russi di Bisiachinbici, colui che ha avuto per primo l’idea dell’iniziativa ha voluto ricorda che la staffetta “è diventata più grande di quanto speravamo. Siamo riusciti a trovare il sostegno di numerose amministrazioni comunali italiane, associazioni ed enti che ancora si stanno aggiungendo, ma la ciclostaffetta non sarebbe stata possibile senza il sostegno della famiglia Regeni, che ha saputo trasformare il grande dolore in energia. Abbiamo voluto metterci al servizio con questa iniziativa e abbiamo creato una rete di legami forti con tante persone di tutta Italia”.

Inaugurata la mostra “Capricci stravaganti” di Roberto Bruschina

Ronchi dei Legionari – È stata inaugurata sabato scorso, nella saletta espostiva della sede di piazzetta Francesco Giuseppe I dell’associazione culturale Leali delle Notizie di Ronchi dei Legionari, la mostra personale dell’artista Roberto Bruschina. Numeroso il pubblico che ha voluto salutare questo nuovo evento inserito nel progetto Arte e Territorio e che è il primo alla ripresa dopo la breve parentesi agostana. È stata la critica d’arte, Cristina Feresin, a entrare nel dettaglio della produzione artistica di Bruschina, evidenziandone le caratteristiche e i tanti motivi che lo ispirano.

41865969_296804234240899_6832920508372090880_o

Indirizzi di saluto sono stati portati, accanto al presidente ed al vicepresidente, Luca Perrino e Cristina Visintini, dal consigliere regionale Antonio Calligaris e dall’assessore comunale alla cultura Mauro Benvenuto, i quali hanno sottolineato l’importanza di queste iniziative per la crescita sociale e culturale del territorio.

42059148_296803940907595_7203183385487867904_o42085913_296803767574279_7396980401601773568_o
“Capricci stravaganti”, questo il titolo della personale di Roberto Bruschina, potrà essere visitata sino al prossimo 6 ottobre, aperta al pubblico mercoledì dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19, giovedì e venerdi dalle 17 alle 19, sabato dalle 10 alle 12. L’organizzazione della mostra è stata resa possibile grazie al contributo della Banca di Credito Cooperativo di Turriaco e della Tabaccheria Finatti. Arte e Territorio, va ricordato, continua e si fa ancora spazio grazie al lavoro del direttore artistico della stessa, Salvatore Puddu, il quale è alla continua ricerca di nomi da proporre all’attenzione di un pubblico che si spera possa essere sempre più ampio.

42045526_296803787574277_8266892183064281088_o

La Ciclostaffetta per Giulio Regeni in nome della verità

Si è tenuta venerdì 14 settembre alle 18.30 nella sala del Consiglio comunale di Ronchi dei Legionari la presentazione della Ciclostaffetta per Giulio Regeni organizzata dalla FIAB BisiachINbici e sostenuta da molti enti e associazioni, tra cui anche il Comune di Ronchi dei Legionari e l’associazione “Leali delle Notizie”.

A intervenire alla serata sono stati la madre di Giulio Regeni, Paola Deffendi, gli organizzatori della Ciclostaffetta, il Sindaco della cittàLivio Vecchiet e il Presidente di “Leali delle Notizie”, Luca Perrino.

Ciclostaffetta Regeni 2
Pubblico presente nella Sala del Consiglio Comunale di Ronchi dei Legionari

Prima della presentazione dell’iniziativa, Paola Deffendi ha voluto precisare l’importanza del giorno, ricordando che un anno fa i rapporti diplomatici tra Egitto e Italia riprendevano attraverso il ritorno dell’ambasciatore italiano al Cairo. Non solo Giulio, però, la madre ha fatto presente anche della situazione in cui si trova Amal Fathy, moglie di uno dei loro consulenti e arrestata l’11 maggio di quest’anno.

La parola, dunque, è stata data ai rappresentanti di BisiachINbici che hanno spiegato la ragione per cui è nata questa iniziativa e il modo in cui ha preso forma. “A nostro parere la situazione non era cambiata rispetto agli inizi, non si erano fatti passi avanti – ha dichiarato Nicola Pieri, presidente dell’associazione – e sentivamo il bisogno di organizzare qualcosa che portasse nuovamente la vicenda all’attenzione di tutti.” Mentre Alessio Russi ha introdotto il pubblico presente al programma iniziale della Ciclostaffetta. Questa partirà il 22 settembre alle ore 8 dal Collegio del Mondo Unito di Duino-Aurisina, scuola che ha frequentato Giulio, dove si terrà un momento di incontro con gli attuali studenti, proseguirà verso Monfalcone e Ronchi dei Legionari, per poi spostarsi a Fiumicello dove gli staffettisti riceveranno dalla famiglia Regeni la lettera che verrà consegnata a Roma il 3 ottobre a una delle autorità dello Stato Italiano. “Attualmente non sappiamo ancora chi sarà il destinatario – ha risposto Paola Deffendi a chi chiedeva informazioni – valuteremo fino all’ultimo e poi lo comunicheremo agli staffettisti.”

Ciclostafetta Regeni

A intervenire anche il Presidente di “Leali delle Notizie”, Luca Perrino, che ha ricordato come l’associazione abbia a cuore la verità e la ricerca di giustizia, in particolare facendo riferimento anche all’ultima edizione del Festival del Giornalismo, durante il quale è stato consegnato il Premio Daphne Caruana Galizia e organizzato un panel dedicato a chi pone la verità prima di tutto, anche mettendo a repentaglio la propria vita.

Ritorna il progetto”Arte e Territorio” con la mostra di Roberto Bruschina

Verrà inaugurata sabato 15 settembre 2018 alle ore 18.30 nella barchessa di Villa Vicentini Miniussi a Ronchi dei Legionari (presso Piazzetta Francesco Giuseppe I), sede dell’Associazione Culturale “Leali delle Notizie”, la mostra di Roberto Bruschina intitolata “Capricci Stravaganti”. A illustrare il lavoro dell’artista sarà la critica d’arte Cristina Feresin che parla di Bruschina come di «di un vero e proprio costruttore di contesti irreali e fantastici, di mondi immaginifici, popolati da ninfe e fauni, danzatrici flessuose e donne musicanti.»

Flyer Roberto Bruschina 1
«L’esposizione – spiega il presidente Luca Perrino, presidente dell’associazione – si inserisce all’interno del più ampio progetto “Arte e Territorio”, iniziato nel 2016 e che negli anni ha fatto conoscere al pubblico artisti legati sì al nostro territorio ma anche riconosciuti a livello internazionale. Il merito però non è solamente nostro, ma anche dell’artista Salvatore Puddu, che con grande passione sta già lavorando sui futuri allestimenti.»
Flyer Roberto Bruschina 2
L’esposizione sarà visitabile fino al 6 ottobre 2018 nei seguenti orari: mercoledì dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19, giovedì e venerdi dalle 17 alle 19, sabato dalle 10 alle 12. L’organizzazione della mostra è stata resa possibile grazie al contributo della Banca di Credito Cooperativo di Turriaco e della Tabaccheria Finatti.

Roberto Bruschina è nato a Staranzano nel 1948, frequentò l’Istituto Statale d’Arte di Gorizia e, dopo essersi diplomato Maestro d’Arte nella sezione “Decorazione pittorica” ottiene la licenza dal Magistero d’Arte di S.Maria del Carmine di Venezia. Ha insegnato Educazione Artistica nelle scuole medie. La sua ricerca più recente si indirizza verso la ceramica e le tecniche calcografiche. Dal 1965 partecipa a numerosi premi e concorsi, nonché è presente in mostre collettive in Italia e all’estero (Francia, Austria, Finlandia). Sue opere si trovano in collezioni private italiane e straniere. Suoi ex-libris si trovano nei centri internazionali degli ex-libris di Bologna e Monaco di Baviera. Sue incisioni si trovano presso la Biblioteca Nazionale di Firenze e la Biblioteca Apostolica Vaticana di Roma.

Presentazione della Ciclostaffetta per Giulio Regeni

Si terrà venerdì 14 settembre alle 18.30 nella Sala Consiliare di Ronchi dei Legionari in Piazza Unità la presentazione della “Ciclostaffetta per Giulio Regeni”. L’iniziativa, che partirà sabato 22 settembre dal Collegio del Mondo Unito di Duino, nel quale, tra l’altro, aveva studiato il ragazzo di Fiumicello, si concluderà il 3 ottobre a Palazzo Madama a Roma, dove quattro staffettisti dell’Associazione BisiachinBici consegneranno una lettera della famiglia Regeni a una delle autorità dello Stato Italiano.
Interverranno alla serata Alessio Russi, uno degli staffetti e degli organizzatori della Ciclostaffetta, Luca Perrino, presidente dell’Associazione “Leali delle Notizie”, la quale ha sostenuto fin dall’inizio l’iniziativa e Livio Vecchiet, Sindaco di Ronchi dei Legionari, la cui amministrazione ha prontamente concesso il patrocinio in segno di sostegno agli organizzatori.

CartolinaA5_210x148-1
Da ricordare che il 22 settembre gli staffettisti faranno tappa a Ronchi dei Legionari verso le ore 10 e saranno salutati dal Sindaco della città e dalla nostra associazione. Tutti sono invitati a partecipare e a unirsi al proseguimento della Ciclostaffetta.
Per ulteriori informazioni, si può scrivere direttamente a BisiachinBici all’email bisiachinbici@gmail.com o all’associazione referente per Ronchi dei Legionari, lealidellenotizieronchi@gmail.com

CartolinaA5_210x148-2

“Leali delle Notizie” sempre più social. Da oggi anche su Instagram!

Dopo Twitter e Facebook, “Leali delle Notizie” approda anche su Instagram con l’obiettivo di raggiungere un pubblico sempre più numeroso.
La volontà dell’associazione è quella di sfruttare tutte le potenzialità che internet oggi mette a disposizione delle grandi e piccole realtà associative.

Su Instagram potrete trovare le foto dei vari incontri organizzati fino a oggi e degli eventi che si svolgeranno da qui in avanti.

Venite a seguirci anche su questa piattaforma, ci potrete trovare scrivendo “lealidellenotizie”.

40355671_290940911493898_5147194274743320576_n[1]