“Mafia Capitale: l’informazione minacciata” incontro a Ronchi con la giornalista Federica Angeli- 31 ottobre ora 20.30

“Mafia Capitale: l’informazione minacciata” è il tema dell’incontro, organizzato dall’associazione culturale Leali delle Notizie, che si terrà lunedì 31 ottobre, alle 20.30, nell’auditorium comunale ronchese e che vedrà ospite la giornalista di Repubblica, Federica Angeli, che dal 17 luglio 2013 vive sotto scorta perché minacciata dalla mafia non solo per gli esiti dell’inchiesta sul racket degli stabilimenti balneari, ma anche perchè ha testimoniato senza reticenze su uno scontro a fuoco di cui è stata testimone. La serata prevede la presentazione dell’ultimo libro di Angeli, “Il mondo di sotto. Cronache della Roma criminale” (Castelvecchi editore- collana Rx, 2016) a cui seguirà il dibattito. “Un incontro che ci metterà di fronte al vero significato del giornalismo d’inchiesta e alle conseguenze che i giornalisti che fanno seriamente e onestamente il loro lavoro si trovano a dover pagare. Ringraziamo davvero Federica Angeli, che ha accettato di portare anche a Ronchi la sua testimonianza e la sua esperienza e che – dice il presidente dell’associazione, Luca Perrino – nonostante i disagi che inevitabilmente comporta il fatto di vivere sotto scorta, non si ferma e prosegue la sua opera di informazione e di denuncia”. L’ultimo libro di Federica Angeli, di cui si parlerà il 31 ottobre, “Il mondo di sotto. Cronache della Roma criminale”, oltre a raccontare la corruzione e la politica marcia, ci spiega come a Roma, nonostante qualcuno negato e continui a negare,  esiste una grande criminalità organizzata, una piovra presente in tutti i quartieri, ramificata, radicata, ricca e potente. Ed è questo il mondo che la giornalista investigativa Federica Angeli ci racconta attraverso i suoi articoli, basandosi sulle carte delle inchieste e sulle ricerche condotte sul campo. Può sembrare un romanzo, ma il fatto che colpisce di più è il fatto che il libro è una raccolta di articoli su situazioni e fatti reali.

Da ricordare che la serata con Federica Angeli è inserita nel programma di formazione dell’Ordine dei Giornalisti-Consiglio Nazionale e contribuisce all’acquisizione dei crediti formativi. L’iscrizione si può effettuare sulla piattaforma Si.Ge.F.

Per novembre, poi, Leali delle Notizie ha in programma “Punti di Contatto” una serie di tre appuntamenti culturali, che si svolgeranno sempre in auditorium alle 18.30, grazie al patrocinio del comune di Ronchi dei Legionari e alla sempre prezioso collaborazione della Biblioteca Comunale. Si inizierà martedì 8 novembre  con “Stampa e potere: tesi nel tempo”: incontro con David Cusimano, autore della tesi di laurea su “La stampa italiana di fronte al primo fascismo” ed il giornalista Clemente Borando. Seguirà martedì 15 novembre, “La bellezza della poesia: tra forma e pensiero”, presentazione del libro “Poesie d’Autunno. Raccontandomi in versi” di Alessandro Lutman che sarà accompagnato all’arpa da Anna Pilleroni, alla presenza del professor Vincenzo Orioles dell’Università degli studi di Udine. Infine martedì 22 novembre, presentazione del libro “Sfrolla” di Fabio Favretto. Presenteranno Marina Dorsi e Roberto Travan, con la collaborazione dell’associazione “Da donna a Donna”.

Ecco le nostre matite…

Sono arrivate, simpatiche, belle, funzionali. Per scrivere i vostri appunti, segnare i nostri appuntamenti e fissare le vostre idee. Sono le nostre matite, appena arrivate, con tanto di ali…Le trovate nella nostra sede di piazzetta Francesco Giuseppe I, a Ronchi dei Legionari. Un modo per dimostrare il vostro affetto e per sostenere i nostri sforzi!!!! Gran belle matite quelle dell’associazione “Leali delle Notizie”

Al via la nostra stagione espositiva

RONCHI DEI LEGIONARI – E’ stato un lusinghiero successo, sabato scorso, nella sede dell’associazione culturale “Leali delle Notizie” di Ronchi dei Legionari, l’inaugurazione della “Giornata del Contemporaneo”, promossa da Amaci, l’associazione dei musei di arte contemporanea. In questa occasione, che ha aperto l’inedita stagione della saletta espositiva delal barchessa di villa Vicentini Miniussi, sino al 22 ottobre viene proposta una mostra d’arte internazionale “ArtOpen Itinerari Possibili 2016” con opere di artisti internazionali, artisti che hanno partecipato, nel corso di trent’anni, ai vari appuntamenti organizzati dall’associazione staranzanese Transmedia Arti Visive. Ed è proprio grazie alla collaborazione dell’associazione Transmedia Arti Visive, che è stato possibile promuovere l’esposizione, curata dagli artisti Franco Milani e Nicoletta Leghissa. Nel corso della stessa viene trasmesso un video documentario dei meeting artistici 1995-2011. L’evento è stato inaugurato con la presentazione della critica d’arte Cristina Feresin che, in modo semplice ma altrettanto professionale, ha saputo spiegare i tratti principali delle opere esposte. “ArtOpen Itinerari Possibili 2016” resterà aperta fino al 22 ottobre, visitabile ogni giorno dalle 17 alle 20. Sono esposte le opere degli artisti sloveni Etko Tutta e Klavdij Tutta, dei croati Fulvio Juricic, Zdravko Milic e Bruno Paladin, degli spagnoli Daniel R. Martin, Jesus E. Vizuete e Manuel S.Messia, degli austriaci Franz J. Berger e Roberto Primig, della tedesca Barbara tax e degli italiani Pierantonio Verga e Mauro Mauri. “La mostra è un’occasione per vivere da vicino il complesso e vivace mondo dell’arte contemporanea. La nostra associazione – dice Isabella Sandri che per l’associazione ha curato il progetto di ArtOpen – ha accolto con piacere la collaborazione con Transmedia Arti Visive nell’organizzazione di questa mostra che vuole integrare l’opera d’arte con il contesto che la circonda, per migliorare la qualità della vita e dell’ambiente. Un’interazione tra arte e socialità: è questo l’obiettivo di questa mostra e di questa serata. Obiettivo che ci siamo posti, ponendoci non per forza come esperti nel linguaggio dell’arte, ma promuovendo l’invito ad avvicinarsi, con naturalezza e sensibilità alle immagini e alle opere d’arte , come radice estetica del pensiero dell’autore”.

Art Open – Itinerari possibili

 

depliant-interno-per-ronchidepliant-amaci-per-ronchi-dei-legionari

Sarà la sede della nostra associazione culturale Leali delle Notizie, in piazzetta Fancesco Giuseppe I (Barchessa Villa Vicentina Miniussi) di Ronchi dei Legionari, ad ospitare dal 15 ottobre, XII Giornata del Contemporaneo, promossa da Amaci Associazione dei Musei di Arte Contemporanea,  la mostra d’arte internazionale “ArtOpen Itinerari Possibili 2016” con opere di artisti internazionali, artisti che hanno partecipato, nel corso di trent’anni, ai vari appuntamenti organizzati dall’associazione staranzanese Transmedia Arti Visive. Ed è proprio grazie alla collaborazione dell’associazione Transmedia Arti Visive, che è stato possibile promuovere l’esposizione, curata dagli artisti Franco Milani e Nicoletta Leghissa. In occasione dell’esposizione, verrà trasmesso un video documentario dei meeting artistici 1995-2011. La mostra sarà inaugurata sabato 15 ottobre alle 18 con la presentazione della critica d’arte Cristina Feresin e potrà essere visitata fino alle 22. “ArtOpen Itinerari Possibili 2016” resterà aperta fino al 22 ottobre, visitabile ogni giorno dalle 17 alle 20. Saranno esposte le opere degli artisti sloveni Etko Tutta e Klavdij Tutta, dei croati Fulvio Juricic, Zdravko Milic e Bruno Paladin, degli spagnoli Daniel R. Martin, Jesus E. Vizuete e Manuel S.Messia, degli austriaci Franz J. Berger e Roberto Primig, della tedesca Barbara tax e degli italiani Pierantonio Verga e Mauro Mauri. “La mostra sarà un’occasione per vivere da vicino il complesso e vivace mondo dell’arte contemporanea. La nostra associazione – dice Isabella Sandri che per l’associazione ha curato il progetto di ArtOpen – ha accolto con piacere la collaborazione con Transmedia Arti Visive nell’organizzazione di questa mostra che vuole integrare l’opera d’arte con il contesto che la circonda, per migliorare la qualità della vita e dell’ambiente. Un’interazione tra arte e socialità: è questo l’obiettivo di questa mostra e di questa serata. Obiettivo che ci siamo posti, ponendoci non per forza come esperti nel linguaggio dell’arte, ma promuovendo l’invito ad avvicinarsi, con naturalezza e sensibilità alle immagini e alle opere d’arte , come radice estetica del pensiero dell’autore”.

Prestissimo…

Certo, presto, prestissimo, presenteremo i nostri primi gadget. Le matite “targate” Leali delle Notizie, un modo per essere ancora di più al vostro fianco, per i vostri appunti, i vostri pensieri, le vostre proposte. Seguiteci e seguite i nostri eventi sempre sulle nostre ali e con i nostri eventi….A presto!!!!

LEALI DELLE NOTIZIE matite rivestite.ai

Sommergibile Jalea…vento del ricordo che vogliamo continui a soffiare

E’ stata bella e interessante la serata di ieri, grazie all’ingegner Gustavo Caizzi e al suo saggio storico “Regio Sommergibile Jalea…vento del ricordo”, ricostruzione inedita e riccamente documentata di una delle tragiche vicende della Grande Guerra: l’affondamento del Regio Sommergibile Jalea nel corso della Grande Guerra. Protagonisti i marinai di quell’equipaggio che persero la vita nell’affondamento del loro battello.Una serata che è servita per farci conoscere meglio la storia o meglio una delle tante storie della Prima Guerra Mondiale, ma anche per dare voce a quei marinai caduti nell’assolvimento del loro dovere. E sopratutto per ricordare  il Torpediniere Scelto Arturo Vietri, unico sopravvissuto al disastro e il Comandante Elvino Meriggioli che, a distanza di 39 anni dal sinistro, diresse con passione e rara competenza le operazioni di recupero dello scafo e dei resti umani ancora chiusi al suo interno. Come ha raccontato l’ingegner Caizzi, Vietri “era un grande uomo, tanto che, recuperato il relitto del sommergibile, incaricato di raccogliere le spoglie dei suoi compagni caduti e di metterle in un sacco, a suo spese fece invece realizzare le piccole cassettine in legno che poi vennero tumulate al sacrario di Redipuglia”. Grazie a tutti coloro che hanno voluto partecipare, grazie al Propeller club di Monfalcone, al gruppo Ermada “Flavio Vidonis” di Duino”, all’Anmi, e all’Orto della Cultura. E grazie sopratutto all’ingegner Caizzi che ha saputo appassionarsi alla storia, innamorarsi dei suoi protagonisti tanto da voler raccontare la loro vicenda.

Adesso vi aspettiamo il 15 ottobre, in occasione della XII Giornata del Contemporaneo per l’inaugurazione della mostra “ArtOpen Itinerari Possibili 2016” con opere di artisti internazionali, artisti che hanno partecipato, nel corso di trent’anni, ai vari appuntamenti organizzati dall’associazione staranzanese Transmedia Arti Visive, associazione che partecipa all’organizzazione dell’esposizione, curata dagli artisti Franco Milani e Nicoletta Leghissa. La mostra verrà ospitata, fino al  22 ottobre, nella sede dell’associazione Leali delle Notizie, in piazzetta Fancesco Giuseppe I (Barchessa Villa Vicentina Miniussi). Il 31 ottobre, poi, sempre nell’auditorium comunale ronchese, alle 20.30 l’incontro con la giornalista di Repubblica, Federica Angeli, che dal 17 luglio 2013 vive sotto scorta perché minacciata dalla mafia non solo per gli esiti dell’inchiesta sul racket degli stabilimenti balneari, ma anche perchè ha testimoniato senza reticenze su uno scontro a fuoco di cui è stata testimone

Ciaoooooooo! buon fine settimana!

 

csc_0081